Il porcellino blu….

Standard

Diario del Capitano

Data astrale: domenica 4 settembre 2011, ore 20:41

Sono qui di fronte al mio Vaio insieme a Cri. Lei scrive ed io detto….(bella vita se durasse, n.d.C.*).
Il primo giorno di lavoro è stato per me molto caotico…Ecco quello che ricordo:
Ore 07:00; mi alzo dal letto ancora frastornato dalle ore di viaggio affrontate i giorni precedenti…oppure sarà stata la birra da 66cl, presa dal frigorifero dell’albergo che è nel corridoio proprio di fronte la nostra stanza. Dovete sapere che in questo hotel c’è un frigorifero pieno zeppo di birra e tante bibite a me sconosciute e con dentro un porcellino blu con su scritto ” 1€ per bottle”. Sconvolgente, vero? Se un’idea del genere fosse venuta ad un albergatore italiano, non solo non avrebbe trovato più il porcellino, ma neanche il frigorifero con le bibite….


Ore 07:30; scendiamo per fare colazione, io non ho molta fame, mangio solo un wurstel, un pò di uova strapazzate, due pezzi di caprese, un pezzo di pancetta, un bicchiere di frullato alla banana, un mix di joghurt alla pesca, ciliegia, fragole e stracciatella, un caffè e una fetta di dolce.
Ore 07:45; ci mettiamo in macchina e Cristina mi accompagna al lavoro. Ho appuntamento alle 8 con il virus di “siamo fatti cosi” che mi deve accompagnare a prendere il budge alla sede principale di EC. C’è una ressa esagerata, mi spiegano poi che oggi sono arrivate 60 nuove persone. Prendiamo il budge provvisorio e ci avviamo nell’altra sede di EC. Il virus mi presenta alla segretaria e si liquefa. La segretaria si chiama Caterina, è una italo-tedesca, è qui da quando aveva 11 anni, infatti parla meglio il tedesco che l’italiano. Improvvisamente mi trovo a seguire un tale che mi presenta tutti gli elementi del mio team e tutti i capi della società. Mi parla in inglese, ma io capisco solo il 30% di quello che mi dice. Continuo a dire: “yes” e a fare cenno di si con la testa. Poi mi presenta il program manager…un omone di 1,90m x 1,20m, che a guardarlo mi da l’impressione di un generale delle ss, che mi intrattiene con un lungo discorso, di cui comprendo solo il 10%. Poi mi fa una domanda che non comprendo e a cui rispondo: “Excuse me…but I speak little english…”, lui ride e dice qualcosa con la parola “italian” nel mezzo (capisco solo quella…). Dopo questa bella figura, mi siedo al mio posto e comincio a compilare dei moduli sulla sicurezza che mi aveva dato Caterina.
Questo è tutto quello che ricordo…

Tom

Annunci

»

  1. alla faccia della poca fame!!!! volevi mangiarti anche il porcellino blù? in compenso hai recuperato benissimo con le figure di cacca fatte il primo giorno!!!!!!
    forza ragazzi siamo tutti con voi………bacioni

  2. ahahahaha tommy se avessi avuto fame che ti mangiavi???? 😛 cmq bella l’idea del porcellino blu ma assolutamente non praticabile qui! dai che poco per volta lo insegnerete a noi l’inglese e il tedesco 🙂 non mollate!

  3. :-))))))9 ihihihih uhuhuhuhuh ahahahha…..
    e non dico altro….
    se non FORZAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!….SIAMO FATTI COSIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...