Home sweet Home!

Standard

Casa dolce casa…quanto mi manchi….NO, NO…non pensiate che mi manchi l’Italia…mi manca solo una casa tutta mia dove vivere..
Sono passati appena 18 giorni dal nostro arrivo qui e non vedo l’ora di avere una casa.
Davvero, è stressante vivere in albergo…non ho niente da fare tutto il giorno. Di mattina sto iniziando il mio corso da autodidatta di tedesco (ho trovato un sito utilissimo che mi sta aiutando molto… ), anche perchè se ne voglio frequentare qualcuno devo aspettare il mese di novembre. Poi vado a fare un pò di spesa…spesa poi…vado a comprare sempre la famosa insalata che mangiamo a pranzo e a cena. Appena ho una cucina mia non voglio vedere mai più l’insalata…la sto odiando…
Il resto del pomeriggio lo passo sempre sul pc, riposandomi o facendo una passeggiata…
Voglio una casa mia completa di cucina cosi posso quantomeno divertirmi nel preparare ricette nuove bavaresi.

Il problema è che per cercare casa ci hanno messi nelle mani di una segretaria dell’azienda di Tom che lavora 8 ore alla settimana (cioè il lunedi e il martedi mattina…). Vi lascio immaginare…
Io recupero, grazie a Google translate, i numeri di telefono di alcune case viste su internet; li mando a Tom, lui li manda ad un altro collega che poi li gira alla segretaria. La ragazza chiama, prende appuntamento (questo è successo solo per una casa…per il resto dei 25 annunci che le ho dato ha detto che sono stati già tutti fittati…), manda una mail al collega di Tom, lui la gira al Tom stesso che la manda al virus… Il virus la vede, se gli va bene l’appuntamento è tutto ok, altrimente il giro si ripete…
Secondo voi quanto tempo ci mettiamo a trovare casa di questo passo??? Anche perchè sono rimaste poche case disponibili nei dintorni e c’è molta richiesta.

Finora abbiamo visto due appartamenti: uno è quello che vi dicevo sopra, si trova al centro, spazioso, tutto arredato (completo di lavastoviglie, cucina attrezzata, lavatrice, letto a baldracchino, stanza lavanderia, riscaldamento autonomo…praticamente completo), rimesso a nuovo, solo che è un pò caro.
L’altro lo abbiamo trovato grazie ad un italiano che vive qui. Il figlio deve trasferirsi in un’altra città e cosi siamo andati a vedere questa casa (anche perchè costa qualcosa in meno dell’altra e in più non dobbiamo fare nessun contratto). Diciamo che è bella grande, ha un giardino enorme anche se condiviso con altri inquilini del palazzo (ma il ragazzo ci ha detto che ci vanno solo per coltivarci qualcosa…), possiamo scegliere se tenerci o meno il suo arredamento, ed è comunque vicino al centro. L’unico neo….la puzza di cane!
Si, perchè il ragazzo sopracitato ha un cane che vive con lui…un cucciolo di pitbull (cucciolo poi…) che per farsi i denti si è mangiato il materasso. Il problema è che adesso si sente l’odore del cane appena entri in casa. Sono sicura che con una bella lavata di mobili e parquet, e una bella verniciata alle pareti la puzza va via ma…non ne sono certa…
Stiamo valutando i pro e i contro di tutte e due le case: il secondo ci permette di risparmiare circa 2000€ l’anno e possiamo scegliere noi parte dell’arredamento.

Voi che fareste??? Si accettano suggerimenti.

Annunci

»

  1. Ciao Cristina, ho letto con attenzione. La prima casa la descrivi con entusiasmo. si sente. Poi al centro, stanza lavanderia, riscaldamento autonomo, perfetta.
    Per la seconda noto, comunque, che dovreste fare qualche lavoro. Ma cmq risparmiereste 2000 euro all’anno. Allora, innanzitutto ci sarà puzza di cane perchè molto probabilmente l’igiene non sarà stata una priorità del proprietario; per eliminare il cattivo odore, penso che, oltre ad una bella lavata, dovresti cambiare il divano se esistente e soprattutto cambiare il materasso. Così, secondo me, andrà via la puzza. Poi noto che c’è il parquet e quindi deve essere una casa accogliente, puoi divertirti a ridipingere le pareti con i colori che preferite e quindi forse potrebbe la piu adatta.
    Ma, comunque, tu prova ad immaginarti alle prese con la casa, con il pranzo, il bucato e renditi conto in quale ti sentiresti piu a tuo agio…..in fondo ci resterete per un pò.
    In bocca al lupo per la scelta…Baci Milena

  2. la casa è un posto dove vivere, quindi dovete essere convinti al 100%; fatevi bene i conti al centesimo e prendete quella che “sentite” più vostra. A pelle mi sembra che la prima vi piaccia di più e considerando che la cose possano migliorare (potresti cominciare a lavorare anche tu) il sacrificio sarebbe limitato. comunque cercate, cercate e cercate fino a trovare quella che vi emoziona di più. bacioni

  3. Decisone ardua… Noi abbiampo optato per un appartamento completamente nuovo per poterlo arredare a nostro gusto ed evitare il pesante gusto turco… Certo, anche noi eravamo indecisi con un altro che costava meno.
    Buona decisione!

  4. io voto per quella che vi piace di più….in casa non ci si può accontentare!…vale la pena sentirsi a proprio agio quando si torna a casa…..
    e poi risparmiare 2000 euri, ma dover….cambiare il divano….il materasso…i colori alle pareti….e chissà cos’altro…mi sa che ci andate a rimettere 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...