Archivio mensile:marzo 2012

La sfiga non è mai troppa

Standard

Avete presente il mio piccolo incidente?

Bene! Della serie: “La sfiga non è mai troppa!” vi racconto cosa sta succedendo….

Allora….una settimana fa mi arriva una lettera della Sixt che mi chiede ancora (un altro avviso mi era arrivato ad ottobre) i soldi dell’auto presa a noleggio. Decido di andare al garage dove mi hanno aggiustato l’auto per chiedere informazioni come l’altra volta. Arrivo li, parlo con P., il ragazzo che lavora li ed è italiano, e mi dice (come al solito…) di non preoccuparmi. Gli chiedo se è possibile farmi una lettera da spedire alla Sixt dove dicono che l’auto non devo pagarla io ma la ragazza che mi ha tamponato.
Andiamo nell’ufficio per parlare con il capo, una persona gentilissima, ma mi dice che il capo ha avuto un ictus e che ora c’è una segretaria e la figlia. Parliamo con le due donne e alla fine vengo a sapere che….il conto del garage non è stato saldato (1.300€!!!!) e che a breve avrebbero inviato a me una lettera.

Ma come a me????

Praticamente non trovano i dati della tizia che mi ha tamponato, il capo non c’è (l’unico che sa dove si trovano ‘sti dati) e io sono fregata!
Comunque….P. si mette subito a disposizione dicendomi che parlerà con il capo in settimana per vedere di risolvere la questione e mi consiglia di pagare solo il noleggio dell’auto anche perchè lui è sicurissimo che il capo aveva già parlato con l’assicurazione altrimenti non mi avrebbe fatto aggiustare l’auto.

Passa qualche giorno e ritorno al garage. P. mi dice che alla fine hanno trovato i dati dell’assicurazione e il numero di telefono della ragazza, l’hanno chiamata e lei ha ammesso la colpa.

“Meno male!” ho detto io…

Entriamo nell’ufficio e la segretaria ci dice che ci sono brutte notizie.

Ancora???

Praticamente ha chiamato la madre della ragazza e ha detto che la colpa è la mia perchè la figlia stava ferma e io l’ho tamponata.

Ma…stiamo scherzando???? E poi dicono che noi napoletani facciamo i furbi!!

La segretaria molto gentilmente mi ha detto che ora sentivano l’assicurazione e mi facevano sapere. Anche perchè….siamo li….il capo non mi avrebbe fatto aggiustare la macchina se non sapeva chi pagava il conto!!!

Ora sono qui in attesa di una risposta e in procinto di andare a cercarmi un avvocato. Mi hanno consigliato di fare un’assicurazione legale: la “Rechtsschutzversicherung”.
Qualcuno di voi sa come funziona? Ti scelgono loro un avvocato o posso sceglierlo io? Magari che parli italiano o inglese….

 

 

.

 

Aggiornamento del 3 aprile:

allora….giovedi mi hanno chiamato quelli del garage e mi hanno detto che hanno parlato con l’assicurazione ed è tutto risolto (?!?davvero?!?) e che devo portare solo il pagamento dell’auto affittata. Vado venerdi all’assicurazione e il tizio mi dice che ha bisogno di una dichiarazione di come è avvenuto l’incidente, di chi è la colpa e per quanti giorni ho avuto l’auto a noleggio.

Ma non era tutto risolto?

Ok, portiamogli pure ‘sti documenti….

Poi stamattina, mentre cercavo il foglio della Sixt per il  noleggio dell’auto, ho notato che su uno dei documenti che mi aveva dato il proprietario del garage c’era scritto tutto: quando ho fatto l’incidente, che l’auto la doveva pagare la tizia,  i dati della tizia, ecc.

Ma allora….perchè cavolo venite tutti da me per farvi pagare???

Se sento ancora qualcuno che dice che i crucchi sono precisi lo ammazzo!!

Vi tengo aggiornati, ok?

Annunci

Blocchi e…

Standard

Eccomi qui….

Vi stavate chiedendo che fine avessi fatto? Niente paura. Tutto bene.
E’ solo che….ho il cosiddetto “blocco della scrittrice”. Lo so, lo so…ma quale scrittrice? Due post che ho scritto non fanno di me una scrittrice. Però…che dirvi…mi sembra sempre che quello che succede qui non vale la pena di scriverlo.

Ma adesso basta! Ora inizierò a scrivere molto più spesso anche solo per raccontarvi una cosa qualsiasi della mia giornata. In fondo abbiamo creato questo blog anche per questo…

Vi racconterò dei martedi sera dedicati solo alle donne….
…dei pranzi che organizziamo qui tutti insieme….
…di come cambia la città in primavera….
…e di tante altre cose ancora.

Ora vado a risolvere un piccolo problemino che poi vi racconterò.

Non perdetemi d’occhio, mi raccomando!

:ciao:

Permesso…

Standard

Ho scoperto da poco che quando vieni a vivere in Germania hai bisogno del “permesso di soggiorno”.
Ebbene si cari lettori! Magari non lo chiamano cosi ma è quello che ti chiedono.

Cominciamo dall’inizio…

Un giorno andai all’ufficio stranieri con G. per chiedere informazioni circa il corso di integrazione ma la dipendente parlava solo tedesco (strano….) cosi io e G. chiedemmo aiuto a U., una ragazza tedesca che parla correttamente l’italiano. Lei venne con noi e, quando uscimmo, ci disse che dovevamo compilare i moduli che ci aveva dato la dipendente e che quei moduli erano per il permesso di soggiorno. Io, all’inizio, non ci credevo: “Ma come? Non siamo in Europa?”. Poi decisi di non compilarli ancora fino a che non avessi parlato con un commercialista.

All’inizio di quest’anno arrivò poi una lettera a Tom dall’ufficio stranieri perchè non aveva ancora compilato il modulo che allegavano. Vedo questo modulo e…sorpresa! E’ proprio lo stesso foglio che avevano dato a me da compilare. Tom chiede informazioni alla sua azienda e gli dicono di compilarlo tranquillamente (anzi….si sono meravigliati che non lo avesse ancora fatto. Se nessuno ce lo dice noi che ne sappiamo???).
In pratica questo modulo serve alla stato tedesco per capire i tuoi motivi di trasferimento in terra crucca.
Vuole informazioni come: il tuo contratto di lavoro, la tua assicurazione sanitaria, il contratto di affitto…insomma vuole sapere se deve sostenerti o ci riesci benissimo da solo. Giustamente, secondo me.
Però…siamo o no nel 2012? E’ strano che ci chiedano ancora il permesso di soggiorno…
Se posso stare qui perchè lavoro di che si preoccupano? Lo capirei se fossi una disoccupata che viene qui per vivere sulle loro spalle…
Sbaglio?