Archivio mensile:gennaio 2013

Parrucchiere VS. Friseur

Standard

hairstylist

Da questo punto di vista l’Italia batte decisamente la Ccermania!
Allora….qui si paga tutto (anche la lacca!) e dovete specificare ESATTAMENTE di cosa avete bisogno: lavarli, asciugarli, passare la piastra, tagliarli, ecc.

Io sono entrata, ho detto di volerli lavare ed asciugare, mi hanno fatto accomodare, poi è venuta una ragazza e mi ha chiesto se volessi mettere anche una maschera strutturante (no, grazie), il balsamo ed ha iniziato a farmi lo shampoo.

Cioè…..una roba allucinante. Ora provo a spiegarmi:
da noi si usano i polpastrelli da passare con vigore sulla cute per rimuovere tutte le impurità. Qui no!
C’era questa ragazza che praticamente mi ha messo le mani in testa e le muoveva con una lentezza esasperante.
Lentamente….come solo i tedeschi sanno fare.
Poi, all’improvviso…..mi ha messo le unghie in testa ed ha iniziato a grattare. Cioè…..sei scema o cosa????
Credo che la prima cosa che insegnino alla scuola per parrucchieri sia proprio di NON mettere le unghie sulla cute perchè si irrita facilmente.
Va beh….
Mi mette il balsamo ed inizia….a pettinarli direte voi? Ebbene si!
Ma solo con le mani! Niente pettine!
Andiamo avanti…..

Finito lo shampoo mi mette un’asciugamano in testa e mi fa accomodare.
O_o
Punto uno: non mi ha strizzato i capelli.
Punto due: l’asciugamano è stata abolita in Italia perlomeno dal……3 a.C.!!!!! Ormai tutti usano gli asciugamani usa e getta
Ah, dimenticavo. Prima di farmi lo shampoo mi ha chiesto come volessi asciugarli ed io: “Lisci, come ora”. Lei mi guarda e fa: “Con la piastra?” ed io: “Se non li sai fare lisci con la spazzola, va bene con la piastra” “Si, grazie”

Mi toglie l’asciugamano e la poggia su di un carrellino dove ci sono altre 4 asciugamani già usati.
Li il mio schifezzodromo interno ha iniziato a farsi sentire. Si vedevano alcuni capelli da ogni asciugamano e la cosa è stata alquanto schifosa.
Andiamo avanti…..dicevo, mi toglie l’asciugamano e prende il phon. Del pettine neanche l’ombra.

Mi asciuga i capelli come avrei fatto io a casa (cioè solo con l’aiuto delle mani), poi accende la piastra, prende uno sgabellino, mi chiede se voglio il termoprotettore (non so se il nome è corretto ma in pratica è uno spray che protegge i capelli dal calore) e finalmente viene fuori lui, l’unico ed il solo. Il pettine! 🙂

Mi fa la piastra ed alla fine mi chiede se voglio la lacca.

Vado alla cassa e pago……20,40€!!!!
12,90€ shampoo e piastra
3,50€ balsamo
2€ termoprotettore
2€ altro non ben identificato

Ora…magari sono abituata io diversamente. In fondo ho lo stesso parrucchiere da 15 anni.
Però….20€ mi sembrano un pò eccessivi. In Italia ne spendo 7€ normalmente!

E voi? Quanto pagate per un semplice shampoo e messa in piega?

Annunci

2012 in review

Standard

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

600 people reached the top of Mt. Everest in 2012. This blog got about 12.000 views in 2012. If every person who reached the top of Mt. Everest viewed this blog, it would have taken 20 years to get that many views.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Agenzia Federale per il Lavoro

Standard

quarto_stato_ok

 

In questi giorni sono andata finalmente ad iscrivermi all’Agentur für Arbeit (il nostro collocamento, per intenderci).

Sono andata all’ufficio informazioni e ho chiesto cosa dovessi fare per iscrivermi. Una signora mi ha detto che potevo cercare lavoro da sola nella saletta dove ci sono i computer collegati ad internet oppure iscrivermi all’agenzia.

Io ho chiesto di iscrivermi e lei ha registrato il mio nome e mi ha mandato al piano di sopra per parlare con qualcuno. Dopo neanche 3 minuti, l’impiegato mi ha fatto accomodare, mi ha chiesto un documento, ha preso il mio cv (Lebenslauf) e ha iniziato a registrare i dati rilevanti dal cv, come: date di inizio e fine lavoro, azienda, mansione….

Fatto questo mi ha chiesto se avessi qualche invalidità (o almeno cosi ho capito…) e se avessi una professione.

Ok, ora vi spiego…..

L’istruzione in Ccermania funziona diversamente che da noi.

Già dalle elementari (Grundschule) ti valutano per capire le materie a cui sei portato in base ai voti presi durante i primi 4 anni. Il 5 anno, se sei molto bravo, ti indirizzano al Gymnasium (liceo) e poi all’università. Se hai voti medi ti indirizzano alla Realschule (i nostri istituti tecnici) o alla Hauptschule (gli istituti professionali) e poi ti fanno fare una Ausbildung (è una formazione, uno stage),che dura 3 anni, per il lavoro che ti è più adatto. (Spero di aver capito bene il sistema di istruzione tedesco. Se ho sbagliato qualcosa, ditemelo pure 🙂 In fondo alla pagina trovate il link sull’istruzione)

Ritornando a noi…..

Mi ha dato un malloppo di fogli e mi ha chiesto di compilarli e di riportarli entro il 25 gennaio. A fine mese, poi, mi hanno fissato un’appuntamento con un altro impiegato al quale potrò fare tutte le domande e avere informazioni sul tipo di lavoro che vorrei fare.

Ho saputo dopo, parlando con una signora italiana che vive qui, che loro mi potrebbero consigliare una Ausbildung da fare e pagarmi dei corsi di lingua o professionali.

Bhe….che dire…..aspetto con ansia questo appuntamento a fine mese per vedere cosa mi consiglieranno.

Magari tra 2 mesi inizierò anche a lavorare. Lo spero….

E voi….incrociate le dita per me!!!

Agentur_Arbeit-logo

 

link utili:

istruzione

agenzia federale per il lavoro