Archivi tag: torta

Contiamoci…

Standard

1623 visite???

 

Ma chi siete?

Cosa portate?

Dove siete?

 

E sopratutto, perchè non lasciate un commento, un segno della vostra venuta?

A me basta un punto, una virgola, un sorriso, un “anonimus”, anche un insulto se vi fa piacere…..

 

Un bacio…

 

Cri

 

Annunci

Kuchen made in Germany

Standard

Scusatemi…siamo stati impegnati a pulire e arredare casa e ho trascurato il blog.
Ebbene si! Abbiamo preso la casa con il giardino (appena posso vi posto le foto. Per internet mi sto arrangiando con il cellulare). Chi ci conosce sa che ci piace il verde e quindi…scelta obbligata.
Il primo giorno ci siamo messi a fare le pulizie in grande: aceto su tutti i pavimenti per togliere la puzza del cane, detersivo per laminati, cillintbang e ora é come nuova. In questa settimana abbiamo comprato il tavolo con le sedie, le tende e altre cazzate varie.
Oggi, però, ho deciso di farmi una torta per il mattino. Siccome qui non trovo merendine e biscotti come da noi, ho pensato bene di farmela da sola. Ho comprato tutti gli ingredienti (spero di aver preso il lievito giusto perché ce n’erano tanti e io ne ho preso uno a caso) e mi sono messa all’opera! Prendo lo zucchero, ma siccome ho quello in zollette bianco ho preso quello. L’ho messo nella ciotola e poi ho messo l’olio.
Non so per quale strana ”alchimia chimica” pensavo che lo zucchero si sgliogliesse con l’olio. Dopo un pò che lo guardavo ed era sempre li bello quadrato, ho avuto una “brillante idea”. Ho messo tutte e due gli ingredienti in un pentolino e poi sul fuoco. Ho pensato: cosi col calore si scioglie lo zucchero. Mentre giravo mi è venuto in mente che “forse e dico forse” l’olio potesse iniziare a friggere. Vabbé…ormai.
Rimetto tutto nella ciotola. Aggiungo le uova, la farina, il latte e penso al lievito. Inizio ad accendere il forno. Sistemo la carta da forno nella teglia e metto metà impasto dentro. Prendo il cacao e vedo… il lievito.
NOoOo! Cazzo!
Prendo la carta da forno e la “spremo” di nuovo nella ciotola. Metto il lievito, rimetto l’impasto bianco nel ruoto, metto il cacao nel resto e giro. Quando devo metterlo nel ruoto mi accorgo che praticamente ho in mano 3/4 d’impasto. Ok. Fa niente. Vorrà dire che sarà una torta più “cacaosa”. Verso, inforno e aspetto.
Il risultato ve lo faccio vedere appena ho il pc..
Sappiate comunque che é buonissima.

P.s. A Tom non detto come ho fatto la torta, sennò mi diceva che sono imbranata e che dimentico tutto. 🙂